“A proposito di Marta”, il primo romanzo di Elisabetta Berselli

Esce oggi, 7 maggio, A proposito di Marta, il primo romanzo della genovese Elisabetta Berselli. Una storia di violenza famigliare, fisica e psicologica, ma anche, e soprattutto, una storia ricca di forza, che dona coraggio e speranza.

Marta Risi vive a Genova con il marito Luigi, agente della Polizia di Stato, e le figlie Adele e Azzurra. Ha un grande amore e un grande talento per la pittura e dopo anni in cui si è dedicata esclusivamente alla famiglia, può finalmente esaudire il suo desiderio di insegnare e trasmettere la sua passione ai ragazzi. Luigi, però, è un uomo irrisolto e spesso aggressivo, che sfoga in famiglia la sua insoddisfazione e angoscia e fa pesare alla moglie ogni imperfezione e ogni gesto. Tra le vie della città Marta incontra Domenico, anch’egli sposato e con una bambina piccola, e il suo negozio di articoli per il disegno e la pittura. L’intesa tra i due appare immediatamente forte e limpida. Domenico rappresenta tutto quello che il suo matrimonio le ha negato: coinvolgimento, comprensione, stesso sguardo sulla vita, complicità. Ma quale sarà il prezzo da pagare per tutto questo?

Maggiori informazioni

Siete ancora capaci di sognare?

Immaginate una piccola cittadina tra le montagne. Immaginate di attraversarne la via principale e sentire il profumo di brioche appena sfornate dalla pasticceria Torte e Dolci Mille Tipi di Berto Vanigliato, ascoltare le note provenire dal negozio di musica Non Ti Scordar di Serafina Chiavedisol, oppure di aver voglia di cercare qualcosa da leggere alla biblioteca Ad Ognuno Il Suo Libro di Titti Voltapagina. Se vi venisse in mente di raggiungere Dreamville, lo fareste senz’altro per realizzare un sogno: sì, perché si dice che lì si realizzino i sogni. Ora immaginate di avere una dozzina di anni e di essere molto curiosi, di abitare a Dreamville da sempre, di far parte di un gruppetto chiamato Club dei Quattro e di notare alcune stranezze accadere in città, che vi porterebbero sicuramente a indagare. Pensate a quanto potrebbe essere avventuroso scoprire di un’associazione segreta che i sogni e i sognatori li protegge davvero e da molto, moltissimo tempo. Tutto questo è quello che succede ad Agnese, Leo, Pietro e Giulia e che li porterà a scoprire antichi misteri e ad affrontare le Forze Oscure che minacciano la città.

Maggiori informazioni

Storia di Claire: a Natale arriva il romanzo di Barbara Chinello

Venerdì 18 dicembre esce il romanzo d’esordio di Barbara Chinello: Storia di Claire.
Un intenso racconto di amore e legami affettivi che, tra passato e presente, va a scavare tra le pieghe di una storia famigliare nata durante la Seconda guerra mondiale.

Dopo la morte di entrambi i genitori, Amanda decide di vendere la casa dove ha trascorso la sua infanzia, ma prima deve mettere ordine fra le scatole e i bauli pieni di oggetti che sua madre ha accumulato negli anni. Tra i tanti “ricordi” della sua infanzia, Amanda trova anche l’abito da sposa della madre, ma qualcosa attira la sua attenzione: un cofanetto di legno, nascosto nel tulle del vestito. All’interno alcune foto e una lettera. Chi sono l’uomo e la donna ritratti in quelle immagini? Amanda chiede consiglio a Marie, la sua vicina di casa, che le rivela che l’uomo e la donna delle foto sono Edward e Claire Hughes, i genitori di sua madre. Le svela, inoltre, che, al contrario di quello che le era sempre stato fatto credere, i suoi nonni sono ancora vivi e il motivo per cui non li ha mai conosciuti sta in un litigio avvenuto molti anni prima tra Claire e sua madre, dopo che questa era venuta a conoscenza di un enorme segreto che Claire le aveva taciuto. Cosa può essere successo di così imperdonabile? Non c’è altro modo per scoprirlo se non quello di chiederlo proprio a Claire.

Maggiori informazioni

Eventi in programma

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi