Book Cover: Le anime bianche (F.H. Burnett - Traduzione di Annarita Tranfici)
Editions:ePubKindleCartaceo

Ysobel è una ragazzina timida e minuta che non ha mai conosciuto i genitori e vive, assieme ai tutori Jean Braidfute e Angus Macayre, in un castello dall’aspetto austero immerso nella desolata brughiera scozzese. Fin dall’infanzia, la bambina mostra di essere dotata di un particolare “dono” che la rende diversa da tutti gli altri bambini; ella ha il “potere di vedere oltre le cose” e di entrare in contatto con le anime dei defunti, ormai libere dalle sofferenze e dalle paure dell’esistenza. Le anime bianche (The White People nella versione originale) è un romanzo breve in cui la celebre autrice dei ben più conosciuti Il piccolo Lord (1886) e Il giardino segreto (1911) presenta, attraverso gli occhi della propria protagonista, le sue personali considerazioni circa ciò che attende l’uomo dopo la morte. Si tratta di un racconto carico di motivi gotici, di verità e saggezza, in cui emergono non soltanto il talento narrativo dell’autrice ma anche alcuni dettagli che rimandano al personale rapporto con il suo primogenito e con la religione.

Published:
Tags:
Excerpt:

Autrice americana di origini inglesi, nata il 24 novembre 1849 a Manchester, Frances Hodgson Burnett (1849-1924) ebbe una carriera lunga e produttiva. Scrisse ben 55 titoli, 5 diventati best-seller e 13 trasformati in spettacoli teatrali. Sebbene sia maggiormente ricordata per i libri per bambini, tra i quali spiccano Il piccolo LordLa piccola principessa, e Il giardino segreto, Frances Hodgson Burnett ha firmato anche libri per adulti, tra cui si annovera un romanzo che ebbe un notevole successo, That Lass o' Lowrie's. Pubblicò numerose opere, che conobbero anche un notevole successo di critica. Tra queste si ricordano: Surly Tim and Other Stories (1877), una raccolta di racconti; Haworth's (1879), sulla vita industriale nel Lancashire; Louisiana (1880), storia della figlia di un contadino; A Fair Barbarian (1881), sulla vita di una giovane donna americana nell'Inghilterra rurale; Through One Administration (1881), contenente osservazioni sulla vita a Washington. Morì il 29 ottobre 1924 a Plandome, nello Stato di New York.

Napoletana di nascita, londinese d'adozione, Annarita Tranfici è laureata in Lingue e letterature moderne. Lavora come editor e traduttrice freelance. Si occupa in particolare della traduzione di cataloghi commerciali, brochures, racconti e brevi romanzi da e verso l'inglese, il francese e lo spagnolo. Da diversi anni scrive articoli tecnici in inglese inerenti la grafica e il Web Design su "Sitepoint". Collabora come redattrice di contenuti ad un magazine online inglese che tratta temi quali viaggi, salute, spiritualità, storie di successo, "Uvadahlia Magazine"; cura una rubrica culturale intitolata Phenomena per il network SociArt Network e la sezione Londra, e scrive articoli per "Vesuvio Live". Nel tempo libero si dedica alla creazione di contenuti per il blog-magazine In Nomine Artis - Il Ritrovo degli Artisti, un progetto volto a dare all'Arte - e a tutte le sue espressioni - uno spazio in cui potersi manifestare liberamente. È ideatrice del gruppo La bottega dei Traduttori.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi