Un tuffo nel mistero con E.C. Cann e “L’inganno del serpente”

Esce oggi, 23 marzo, L’inganno del serpente, il romanzo d’esordio di E.C. Cann.

Isabel è una giovane e ricca giornalista americana con la passione per l’occulto. Un giorno incappa nel mistero del mosaico della Cattedrale di Otranto: esso rappresenta diverse scene tratte dalla cristianità ma contiene allo stesso tempo elementi della tradizione orientale: i chakra. Grazie al contatto con un professore italiano, arriva ad Otranto, accompagnata dal fidanzato Steve, stretto collaboratore del padre. Dopo l’incontro con il professore, tutto sembra crollare: qualcuno vuole metterlo a tacere nascondendo il grande segreto del mosaico e Steve viene rapito. Una Isabel sconvolta inizia un percorso verso la verità con l’aiuto di Matteo, un impiegato del Centro Turistico della cittadina pugliese, e due agenti dell’FBI in incognito. Tra filastrocche e chakra, toccando i principali luoghi turistici della città e dei dintorni, man mano emergono nuovi elementi. La figura del serpente, vista negativamente dalla sola religione cristiana, è in realtà molto di più. In contemporanea, un nuovo virus letale si sta spargendo per la piccola cittadina, rendendo la ricerca ancora più difficoltosa. C’è una strana organizzazione, la Snaken, dietro la diffusione del virus? Chi ha rapito Steve? Cosa c’entra il padre di Isabel con il virus?

“L’arte della solitudine” e gli “ultimi” di Aldo Boraschi

Dal 1° marzo è disponibile l’edizione digitale di L’arte della solitudine, un altro romanzo di grande successo del giornalista e scrittore Aldo Boraschi, in cui protagonisti sono gli “ultimi”, persone che stanno ai margini della società, che vivono ai limiti dell’esistenza.

Sante Bruni è un giornalista, vive a Bologna con la moglie Elide, combattuto tra le insoddisfazioni professionali e il dolore per la paternità che non arriverà mai. Eppure la sua vita non è solo questo. Fuori dalla sua casa, in fuga da se stesso e da ataviche domande senza risposta, incontra Duilio, Serena, il mondo degli ultimi, avanzi di mondo. Passato e futuro si incontrano, inesorabilmente, davanti al deserto della verità presente.

Purtroppo, questa è la condanna per tutti quelli, come me, che hanno scelto il mestiere di giornalista. Restare a guardare quello che fanno gli altri e, se reputiamo sia di un certo interesse, scriverne: il mestiere più onanistico del pianeta.

Disponibile in tutte le librerie online!

Theme: Overlay by Kaira
Copyright @Panesi Edizioni 2020

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi