Ci sono passioni e attitudini che crescono insieme a noi, rimanendo latenti per diverso tempo. Non sempre scrittori si nasce, ma si scopre di esserlo nei momenti più impensabili, proprio quando la vita ci mette alla prova. Da queste “prove” sono nati i racconti di Risotto allo zafferano della nostra Ada Bottini, ma non solo, come lei stessa ci racconta in queste righe e come ci racconterà venerdì 18 a Sestri Levante (Ge) durante l’incontro “Liguria da leggere: scrittori e storie della nostra terra”.

Ricordo il foglio protocollo a righe con quel titolo insulso che non mi suggeriva alcuno sviluppo. Mentre mordicchiavo la penna lanciavo occhiate oblique sul foglio della mia compagna di banco, che era già a metà pagina e continuava al galoppo. Il tema della maturità invece fu un successo e mi garantì una buona media.
Da quegli anni giovani fino a maturità inoltrata non ho più scritto niente. Non avevo neppure il classico diario a chiavetta, però ho vissuto esperienze intense che mi hanno modificato.

Ho letto molto disordinatamente senza selezione: “La Biblioteca dei miei ragazzi” in età adolescenziale e gli “Oscar Mondatori” da adulta sono stati i miei percorsi.

La scrittura è entrata nella mia vita come conseguenza di nostalgia, dolore, rabbia, che hanno trovato nell’espressione scritta una via di elaborazione inconsapevole, ma efficace. Una lunga convalescenza che mi ha costretto in casa ha generato favole dedicate a bambini reali e ben conosciuti, i lutti hanno prodotto poesie, poi il gusto e il piacere di raccontare una storia hanno preso il sopravvento e così ho continuato.
Il mio rapporto, ora, con la scrittura è un rapporto con me stessa, un percorso che illumina lati oscuri, problemi irrisolti, e che incredibilmente rivela risposte a domande non ancora poste.

Ho iniziato a scrivere in età matura, tenendo i fogli nel cassetto, ben occultati ad occhi curiosi. Quando me ne sono staccata ho sentito la necessità di condividerli con altri. Le prime vittime sono state alcune amiche ben scelte, poi questa necessità si è allargata ai lettori.

Scrivere è… la parola agli autori #13
Tag:                 

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continua a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi