Tenani Nicola

Tenani Nicola Image

Nicola Tenani nasce a Ferrara nel 1968 e negli anni coltiva le sue tre principali passioni: la musica, la fotografia, la scrittura. Da anni scrive recensioni musicali spaziando su vari generi, amando il lato etnico e culturale, storico e folkloristico della musica, e questo lo ha appassionato nei suoi viaggi e spinto ad entrare nel profondo delle culture con cui è venuto in contatto. L’amore per l’India si tramuta nel tempo in vari viaggi, nell’amore ancor più grande per l’India dravidica. Nel Sud indiano (soprattutto Kerala e Tamil Nadu) ha trascorso lunghi periodi a contatto con la popolazione locale dalle coste sino al profondo delle foreste, una sorta di viaggio/ricerca tra culture, cibi, natura che si tramuta presto nel cercare di rendere la sua permanenza fotografica prima, letteraria poi. Le fate del Kochi è il terzo di tre viaggi letterari dedicati al Kerala: il Travancore (Le fate del Travancore – 2016), il Malabar (Le fate del Malabar – 2017) ed il Kerala inteso non come stato attuale ma come antica terra a nord, verso le foreste dei monti del Gath, verso il Karnataka. L’amore nato, fiorito, coltivato lo porta a ricevere, durante un importante festival di danza e musica classica nella città di Palakkad, il Golden Shawl, lo scialle tipico nei colori keraliti, bianco ornato d’oro, e il titolo onorifico di sree. Da un anno si è trasferito con la famiglia in Cambogia, dove vive, lavora e scrive.

Con Panesi Edizioni ha pubblicato Le fate del Travancore (2016), Le fate del Malabar (2017) e Le fate del Kochi (2018).

Tenani Nicola

Tenani Nicola Image

Nicola Tenani nasce a Ferrara nel 1968 e negli anni coltiva le sue tre principali passioni: la musica, la fotografia, la scrittura. Da anni scrive recensioni musicali spaziando su vari generi, amando il lato etnico e culturale, storico e folkloristico della musica, e questo lo ha appassionato nei suoi viaggi e spinto ad entrare nel profondo delle culture con cui è venuto in contatto. L’amore per l’India si tramuta nel tempo in vari viaggi, nell’amore ancor più grande per l’India dravidica. Nel Sud indiano (soprattutto Kerala e Tamil Nadu) ha trascorso lunghi periodi a contatto con la popolazione locale dalle coste sino al profondo delle foreste, una sorta di viaggio/ricerca tra culture, cibi, natura che si tramuta presto nel cercare di rendere la sua permanenza fotografica prima, letteraria poi. Le fate del Kochi è il terzo di tre viaggi letterari dedicati al Kerala: il Travancore (Le fate del Travancore – 2016), il Malabar (Le fate del Malabar – 2017) ed il Kerala inteso non come stato attuale ma come antica terra a nord, verso le foreste dei monti del Gath, verso il Karnataka. L’amore nato, fiorito, coltivato lo porta a ricevere, durante un importante festival di danza e musica classica nella città di Palakkad, il Golden Shawl, lo scialle tipico nei colori keraliti, bianco ornato d’oro, e il titolo onorifico di sree. Da un anno si è trasferito con la famiglia in Cambogia, dove vive, lavora e scrive.

Con Panesi Edizioni ha pubblicato Le fate del Travancore (2016), Le fate del Malabar (2017) e Le fate del Kochi (2018).

 

 

Torna agli ebook

 

 

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continua a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi