Storie di numeri di tanto tempo fa - D.E. Smith

Dieci piccole favole per altrettanti bambini curiosi che ogni sera si siedono intorno al fuoco di un camino per farsi raccontare dal Cantastorie il segreto dei numeri. Come facevano a contare i bambini nell’antica Roma, in Egitto, in India, in Cina, in Grecia? Quali strumenti e quali numerali usavano? Di impianto ludico-didattico, Storie di numeri di tanti tempo fa, pubblicato nel 1919, si presenta agevole nella lettura, studiato per bambini in una fascia di età compresa tra gli 8 e gli 11 anni, come lettura di approfondimento personale o come complemento al libro di testo scolastico. Ogni capitolo consta di una sezione domande volta a verificare quanto appreso dai piccoli lettori, incluso la soluzione ad alcuni indovinelli presenti nel testo.


Clicca qui per scaricare un'anteprima in formato PDF!

Le anime bianche - F.H. Burnett

Ysobel è una ragazzina timida e minuta che non ha mai conosciuto i genitori e vive, assieme ai tutori Jean Braidfute e Angus Macayre, in un castello dall’aspetto austero immerso nella desolata brughiera scozzese. Fin dall’infanzia, la bambina mostra di essere dotata di un particolare “dono” che la rende diversa da tutti gli altri bambini; ella ha il “potere di vedere oltre le cose” e di entrare in contatto con le anime dei defunti, ormai libere dalle sofferenze e dalle paure dell’esistenza. Le anime bianche (The White People nella versione originale) è un romanzo breve in cui la celebre autrice dei ben più conosciuti Il piccolo Lord (1886) e Il giardino segreto (1911) presenta, attraverso gli occhi della propria protagonista, le sue personali considerazioni circa ciò che attende l’uomo dopo la morte. Si tratta di un racconto carico di motivi gotici, di verità e saggezza, in cui emergono non soltanto il talento narrativo dell’autrice ma anche alcuni dettagli che rimandano al personale rapporto con il suo primogenito e con la religione.


Clicca qui per scaricare un'anteprima in formato PDF!

Le porte dell'inferno - Maurice Level

Misconosciuto al pubblico italiano, caduto nell’oblio in patria e tradotto con successo in inglese a partire dagli anni Venti, Maurice Level è uno degli esponenti dimenticati della letteratura simbolista. Le porte dell’inferno, raccolta di 26 storie pubblicata per la prima volta nel 1910, è un insieme di ossessioni, cecità, immagini di morte, predestinazione, vendetta passionale. In questa antologia, ogni racconto costituisce una tappa, un piccolo frammento, un indizio che conduce al racconto successivo, in un percorso alla scoperta delle nevrosi umane. Alcuni dei racconti hanno inizio in medias res, espediente stilistico che fa entrare il lettore direttamente nel vivo della vicenda; altri vengono preceduti da un piccolo preambolo, volto a suscitare attesa e interesse nel lettore. Brevi e incisivi, il cui finale a sorpresa ricorda molto da vicino i racconti di Maupassant, sono caratterizzati da una ricca aggettivazione tipica della letteratura nera e da frasi spezzate che contribuiscono a creare la suspense e un ritmo incalzante.


Clicca qui per scaricare un'anteprima in formato PDF!

La borsa delle cianfrusaglie di Zia Jo (Vol. I) di L. M. Alcott

Il primo volume, che apre la raccolta divisa in sei tomi e intitolata La borsa delle cianfrusaglie di zia Jo, contiene racconti brevi scritti tra il 1872 e il 1882. Anche se non è stato del tutto confermato, ogni storia aveva l’intento di intrattenere i nipoti della Alcott. Appare chiaro, però, che i racconti siano stati composti prettamente per bambini: lezioni di morale, di carità e benevolenza verso il prossimo fanno da sfondo alle vicissitudini dei personaggi che animano le storie. Non solo narrazioni di episodi di vita, ma anche annotazioni personali dell’autrice che rendono questo primo volume fresco e divertente, portando anche gli adulti a fare una riflessione sulla società, sulla vita e su ciò che realmente conta durante la nostra breve esistenza sulla terra.


Così come le nonne frugano le loro borse e i loro fagotti in cerca di allegri ninnoli da incartare e con cui riempire le piccole calze che pendono in fila alla vigilia di Natale, così io ho raccolto alcune storie, vecchie e nuove, per far divertire la grande famiglia che mi è cresciuta attorno in modo così rapido e meraviglioso. Spero che quando cammineranno in papaline e vestaglie per rovistare nelle calze gonfie, i piccoli cari esclameranno un “Oh!” di piacere e saltelleranno con soddisfazione, al tirar fuori questo piccolo dono dalla borsa delle cianfrusaglie di zia Jo.


Clicca qui per scaricare un'anteprima in formato PDF!

Torna agli e-book

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continua a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su Info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi